Il prezzo Bitcoin reclama $15.5K dopo che le balene hanno venduto il maggior numero di BTC da marzo

Le balene bitcoin hanno venduto la più alta quantità di BTC da marzo – un segno rialzista per il prezzo di BTC basato sui precedenti cicli di mercato.

Il prezzo del Bitcoin (BTC) ha recuperato 15.500 dollari l’11 novembre dopo che le balene hanno venduto la più alta quantità di BTC da marzo. Nei cicli passati, la valuta dominante della crittografia si è tipicamente radunata dopo la vendita delle balene.

Il 12 marzo, per esempio, l’indicatore All Exchanges Inflow Mean (MA7) ha raggiunto il 3. All’epoca, la BTC è scesa a soli 3.596 dollari su BitMEX dopo aver visto liquidazioni a cascata.

Da allora, il MA7 non è mai aumentato oltre 1,7. L’11 novembre, per la prima volta da marzo, il MA7 si è avvicinato al 2. Questo indica che le balene hanno venduto una quantità significativa di BTC negli ultimi giorni.

Perché la grande svendita di Bitcoin indica una tendenza al toro?

Le balene Bitcoin, o individui di alto valore netto che detengono grandi quantità di BTC, non necessariamente riducono BTC perché sono ribassiste.

Molte balene preferiscono prendere profitti in mezzo a un’encierro e costruire posizioni lungo la strada. Questo perché le balene commerciano posizioni sostanzialmente più grandi della maggior parte dei commercianti al dettaglio. Come tali, cercano liquidità e un’elevata domanda di acquirenti per vendere o regolare le loro posizioni.

Bitcoin tende a riprendersi dopo una svendita indotta dalle balene perché diminuisce la pressione di vendita sulla cripto-valuta nel breve e medio termine.

Mentre il mercato Bitcoin è diventato più equilibrato tra i commercianti al dettaglio, le istituzioni e le balene, gli individui di alto livello hanno ancora un impatto sul mercato.

Ki Young Ju, CEO di CryptoQuant, ha sottolineato che la Bitcoin si è storicamente radunata dopo che le „balene vittime“ hanno depositato BTC negli scambi. Ha scritto:

„L’indicatore buy-the-dip. Compra BTC quando le vittime delle balene depositano BTC agli scambi dopo il tuffo“.
Bitcoin ha visto un’estrema volatilità nell’ultima settimana, forse come risultato dell’acquisizione di profitti da parte delle balene. Tuttavia, ogni tuffo importante è stato acquistato in modo aggressivo da altre balene e da investitori al dettaglio.

La BTC ha registrato grandi cadute l’8, il 10 e l’11 novembre. Bitcoin ha recuperato con forza da ogni richiamo, rimbalzando ai precedenti livelli di supporto nel giro di poche ore.

Anche i fondamentali a catena sono molto positivi

In cima alla struttura tecnica favorevole di Bitcoin, i fondamentali a catena indicano una prospettiva rialzista complessiva.

Secondo i dati di Glassnode, il numero di indirizzi Bitcoin attivi ha raggiunto un picco pluriennale. Elias Simos, responsabile delle operazioni del protocollo Bison Trails, ha detto:

„Sapevate che gli indirizzi attivi di BTC hanno raggiunto un massimo pluriennale questa settimana, e sono ora ai livelli più alti della bolla gennaio-2018? In tutta la storia della catena, sono passati solo circa 1,5 mesi e mezzo da quando gli aa si sono attestati a >1M. Che ne dite di questo?“
Gli indirizzi attivi giornalieri sono un’importante metrica a catena per Bitcoin perché potrebbero indicare due tendenze chiave.

In primo luogo, gli investitori al dettaglio potrebbero accumulare sempre più BTC e trasferirsi ai portafogli personali. Questo dimostra l’intenzione di detenere Bitcoin per un periodo prolungato.

In secondo luogo, ci potrebbe essere un aumento delle operazioni fuori borsa, in particolare tra le balene e gli individui ad alto patrimonio netto.

La combinazione di tendenze positive tecniche e fondamentali aumenta la probabilità di un rally più ampio prima della fine dell’anno. Con il dimezzamento avvenuto appena sei mesi fa, le probabilità di un rialzo più sostenibile rimangono elevate.